11 mar 2018

Migranti spazzini "volontari-abusivi" per non chiedere l'elemosina

Web-inchiesta su quella che sembra una nuova forma di elemosina "organizzata"

Passando un giorno in Viale Regina Margherita a Roma, circa un mese fa, notavo un giovane intento a spazzare e a fare cumuli di foglie, rifiuti e aghi di pino. Sul marciapiede un contenitore con due monetine  e un cartello con scritto:
<< Gentili signore e signori, desidero integrarmi onestamente nella vostra città senza chiedere l’elemosina!!! Da oggi terrò pulite le vostre strade.Vi chiedo soltanto un contributo di soli 50 centesimi per il mio lavoro. Buste, scope, palette e altro materiale per la pulizia sono bene accetti. Grazie >>



Sembrava un'idea originale e insolita: ci ero "cascato" insieme ad alcune testate come
Repubblica https://video.repubblica.it/edizione/roma/i-migranti-che-puliscono-le-strade-di-roma-lo-facciamo-per-dire-grazie/272824/273350  , Fanpage https://www.youtube.com/watch?v=sMUpWQqoDZs e altre, salvo poi scoprire con una ricerca sul web che la stessa iniziativa (quasi sempre portata avanti da cittadini nigeriani), e anche il cartello sempre uguale o quasi (spesso anche con lo stesso tipo di carattere), si ritrova in varie parti d'Italia, come testimoniano numerosi articoli, immagini e video in rete pubblicati nel 2017, alcuni dei quali ipotizzano l'esistenza di un racket:

Roma
https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/06/24/roma-e-lesercito-degli-spazzini-improvvisati-voglio-integrarmi-onestamente-puliro-le-vostre-strade/3683590/

http://www.la7.it/tagada/video/migranti-spazzini-c%C3%A8-un-racket-16-11-2017-227251

http://www.repubblica.it/cronaca/2017/03/01/news/quei_lavastrade_di_roma_immigrati_e_organizzati-159480732/

http://www.lultimaribattuta.it/63672_monteverde-altri-spazzini-migranti

www.youtube.com/watch?v=CPxgulXE5k0

https://www.gaypost.it/john-kelvin-nigeriano-richiedente-asilo-pulisce-roma

https://www.ilmessaggero.it/roma/senzarete/ragazzi_stranieri_puliscono_vie_roma-2452637.html

Viterbo
http://quintaepoca.it/desidero-integrarmi-onestamente-senza-chiedere-lelemosina-due-ragazzi-stranieri-tirano-a-lucido-via-cavour/

Bari
https://bari.ilquotidianoitaliano.com/cronaca/2017/06/news/bari-ken-il-netturbino-non-si-ferma-niente-elemosina-voglio-integrarmi-onestamente-163624.html/

Napoli
it.blastingnews.com/cronaca/2018/02/video/a-napoli-un-giovane-immigrato-ha-deciso-di-integrarsi-pulendo-le-strade-004822825.html

Portici
http://www.vesuviolive.it/ultime-notizie/193210-portici-immigrato-pulisce-le-strade-voglio-integrarmi-senza-chiedere-lelemosina/

Battipaglia
https://www.ilmattino.it/salerno/battipaglia_immigrato_pulisce_le_strade_cartello_fa_discutere_web-2514989.html

Spinea
http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2018/01/07/news/profugo-senza-tetto-chiede-50-centesimi-per-pulire-le-strade-1.16319631

Torino
http://www.torinoggi.it/2017/06/17/leggi-notizia/argomenti/cronaca-11/articolo/torino-un-immigrato-si-offre-di-pulire-le-strade-chiedendo-50-centesimi.html

Albenga
http://www.savonanews.it/2017/04/16/leggi-notizia/argomenti/attualit/articolo/albenga-si-muove-per-peter-il-ragazzo-nigeriano-che-pulisce-le-strade.html

Carpi
http://www.voce.it/it/articolo/2/attualita/profughi-pulizia-strade-carpi

http://voce.it/it/articolo/2/sociale/limmigrato-pulisce-e-sui-social-scoppia-una-guerra-civile







È un'iniziativa spontanea e onesta oppure c'è un racket simile a quello dell'elemosina?!
 C'è un lancio dell'agenzia Ansa dello scorso 13 Marzo che descrive un tipo di simile "volontariato", con la differenza che non si trova il solito cartello uguale ma una maglietta che riporta:<< pulisco il tuo quartiere - una mancia è ben gradita >> In più l'Ansa intervista anche uno degli ideatori dell'iniziativa:

http://www.ansa.it/legalita/rubriche/educare/2017/03/13/migranti-a-roma-giovani-africani-puliscono-strade-e-verde_0fc0fb31-336d-445e-b86d-9e580df2b512.html  << Tra gli ideatori di questa iniziativa c'è un romano che lavora nel settore del turismo, vissuto per tanti anni in Africa, Matteo Pennacchi. "Questi ragazzi sono organizzati in modo 'liquido', senza il supporto di enti locali, associazioni o parrocchie", spiega. Jeff, nigeriano sbarcato a Lampedusa 7 mesi fa, racconta che in molti paesi africani le buche delle strade vengono riparate da volontari che, al passaggio lento delle auto, chiedono una mancia; così come la potatura di rami pericolosi adiacenti le strade. E' il cittadino stesso che risolve i piccoli problemi, in modo volontario. Thomas, sbarcato a Lampedusa un anno fa, spiega che facendo l'elemosina o vendendo calzini si può guadagnare circa 15 euro al giorno. Pulendo i marciapiedi, soprattutto con la maglietta che esplicita il messaggio, si arriva a guadagnare quasi il triplo. "Contrariamente ai fastidiosi lavavetri - fa notare Matteo Pennacchi - questi volontari della strada chiedono una mancia solo se si è soddisfatti del lavoro fatto.Ma l'effetto sociale più interessante è che incoraggiano la comunicazione, portando a rompere il muro della diffidenza tra cittadino e immigrato. Sono infatti spesso i commercianti stessi o portieri di condomini a chiedere i loro servizi. Sono irregolari di buona volontà, che invece di mendicare passivamente, decidono di rimboccarsi le maniche e rendersi utili". Gli ideatori dell'iniziativa, che sta diventando virale sui social, incentivano questi ragazzi donando scope e magliette con la scritta 'Puliamo il tuo quartiere... la mancia è ben gradita'. E sperano che tutta la città venga "contagiata" da questa "buona pratica" >>

Invece secondo un post del blog "L'ultima ribattuta", un giovane "spazzino" africano intervistato avrebbe spiegato << che il cartello gli è stato fornito nel centro di
via Pietralata 190, >>
http://www.lultimaribattuta.it/63956_spazzini-migranti-unica-regia-roma

L'iniziativa sembra essere una nuova forma di "elemosina organizzata", un tipo di sfruttamento ampiamente documentato sulla stampa, da inchieste giudiziarie e attività delle forze dell'ordine. Ecco una serie di articoli a riguardo:
https://www.ilfattoquotidiano.it/2015/10/19/mafia-nigeriana-il-patto-con-cosa-nostra-agguati-con-lascia-e-sangue-bevuto-a-palermo-prima-inchiesta-sulla-cosa-nera/2105873/

http://milano.repubblica.it/cronaca/2016/07/05/news/milano_il_racket_delle_elemosina_cinque_nomadi_condannati_a_pene_fino_a_11_anni-143494805/

http://bari.repubblica.it/cronaca/2017/06/18/news/bari_il_racket_dei_questuanti_ai_supermercati_ecco_chi_c_e_dietro_le_loro_richieste-168394310/

https://www.panorama.it/news/cronaca/come-funziona-il-racket-dellelemosina-della-mafia-nigeriana/

http://milano.repubblica.it/cronaca/2017/11/14/news/milano_elemosina_migranti_racket_carita_-181062102/?refresh_ce

http://www.bolognatoday.it/cronaca/mendicanti-lavavetri-elemosina-prostitute-racket.html

http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2012/08/26/news/mendicanti-schedati-controlli-anti-racket-dell-elemosina-1.5600229

http://www.cronachemaceratesi.it/2017/03/15/a-macerata-ce-il-racket-dellelemosina-si-vieti-laccattonaggio/936848/

http://www.lavocedireggioemilia.it/2017/09/27/racket-elemosina-nigeriani/

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/549690/ritrovata-daniela--la-giovane-rom-scomparsa-nel-napoletano.html

http://www.iltempo.it/roma-capitale/2010/12/03/news/furti-ed-elemosine-per-conto-del-clan-821494/

Si comprende l'esistenza di un'organizzazione dietro i racket anche semplicemente notando per la strade, e talvolta anche nei supermercati o ai semafori, sempre le solite "facce" fare l'elemosina in punti precisi e alternarsi in turni, vendere fazzolettini, accendini, calzini, ecc. oppure lavare i vetri delle automobili.
Per esempio nella zona di via Scarlatti a Napoli si trovano volti africani, dell'est Europa ma anche italiani, come un ragazzo con un gatto al guinsaglio e altri due con look da "punkabestia" e annesso cane che impietosice anche gli amanti degli animali.

Io stesso, nella mia città natale, Benevento, ricordo di aver assistito a una rapina con accoltellamento per pochi spiccioli in un cappello davanti a un tabaccaio, oppure di due africani vendere cd falsi davanti a tabacchini, bar e supermercati.


Dopo aver raccontato obbbiettivamente i fatti mi sembra doveroso un commento sulla mia visione personale del fenomeno: provo tristezza nel vedere persone che non hanno alternativa a chiedere la carità, anche se in cambio di un "servizio" come quello di pulire angoli delle città, oppure vendere scarpe o cd contraffatti, ma non provo nessuna pietà per chi approfitta della povertà altrui, di chi fa entrare illegalmente le persone per trasformarle in manovalanza criminale e che si contendono il "territorio" delle elemosine anche con la violenza, ecco altri articoli a riguardo:


http://www.foggiatoday.it/cronaca/arresto-aggressione-mendicante-eurospin-cerignola.html
 

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/09_settembre_18/lite_elemosine_romeno_tentato_omicidio-1601783814003.shtml
 

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/14_novembre_03/disabili-come-schiavi-semafori-sgominato-racket-dell-elemosina-43968562-638b-11e4-bb4b-8f3ba36eaccf.shtml?refresh_ce-cp

Secondo voi si tratta di un'iniziativa onesta o di "mafia" delle elemosine?

3 mar 2015

Ricordi da Mafia Capitale, quadrante est e "Vaticano".

La magistratura e gli storici faranno il loro lavoro... E i cronisti, gli attivisti fanno pure il loro dovere!

Responsabilità politiche, morali, penali a parte... Tralasciando ogni "mondo di sopra" e di tre quarti mossi da sani interessi giudiziari, dal voler fare il proprio lavoro fino in fondo... Oppure strumentalizzazioni di poveri cronisti precari per spianare, modellare percorsi professionali "Oscuri". Giornalisti che si prestano a sistematica destabilizzazioni, magari inconsapevolmente , tutti presi dalla perenne ricerca della verità! Chissà...

Comunque di seguito un altro re-post sul mondo di "mafia capitale", sulle fondazioni, connotate da tratti della criminalità organizzata o meno, le associazioni, le cooperative speciali che gestiscono il "business" degli svantaggiati, rifugiati e migranti in difficoltà per primi.

Il primo articolo, nell'immagine di seguito (Cliccateci sopra per visualizzazione a schermo intero), era stato pubblicato sul free press locale "La Fiera dell'est nel 2010. Il secondo è uno "stralcio" tratto da "Il Mattino". Per approfondire ulteriormente la vicenda dell'arciconfraternita c'è anche quest'articolo del Manifesto con le dichiarazioni di uno dei protagonisti, monsignor Pietro Sigurani.



 http://www.ilmattino.it/PRIMOPIANO/CRONACA/mafia-capitale-commercialista-del-clan-nella-fondazione-umanitaria/notizie/1060813.shtml (...) IL CAMBIO AL VICARIATO La cupola di Mafia Capitale, si pone il problema di spartire gli appalti per la gestione degli immigrati con cooperative legate al mondo cattolico. Odevaine, membro del Tavolo nazionale sui rifugiati, ha modo di orientare alcune scelte, e si lamenta. Odevaine: «In Vicariato non sono proprio felici di loro due, Francesco e Tiziano... stranamente si è un po’ confidato con me Don Andrea dicendomi ”io non so neanche se faccio bene a parlarti o no, però il cardinale è molto molto seccato”. Insomma non so bene, perché poi questi non fanno mai niente per caso, no?» Il riferimento è a Tiziano Zuccolo, camerlengo dell’Arciconfraternita del santissimo sacramento e di San Trifone, lo stesso che nel settembre del 2013 aveva assicurato proprio ad Odevaine che per sbloccare un appalto aveva deciso di fare «un passaggio alto, ma proprio alto...». «Francesco - risponde Odevaine ah che ti frega, tanto poi che ti frega tanto sto Cardinale ora se ne va in pensione, ci mettiamo un altro che diciamo noi!”... Perché loro (il riferimento sembra essere ancora a Salvatore Buzzi ndr) finché c’era Ruini c’avevano questo rapporto stretto, facevano come gli pareva, adesso non è proprio più così». (...)

23 feb 2015

CortoPost: Carlino la storia di Belen, e "vessatorie" confusioni

Il gossip, con diversi livelli di rilevanza penale e pubblico interesse, purtroppo fa parte degli "stati paralleli", che sono mondi paralleli in cui risiede anche il male dentro di noi è racchiuso, il mondo " di mezzo, di sotto, di sopra e di tre quarti", "La Repubblica dei Pomodori".

Spesso molti si chiedono chi sia la ragazza bionda nei famosi spot di Roberto Carlino dell'Immobildream, ci si chiede se sia così abbronzato per far parlare di sè, non importa se male o bene...


E adesso, dopo la recente intervista al programma radiofonico, non nominanto (per non fargli troppa pubblicità) in questo articolo ma già menzionato sulle pagine virtuali di questo blog, si enfatizzano le parole non "vessatorie" di Belen, e non le sanzioni all'azienda per le clasusole vessatorie... Giusto per confondere un po' le idee!

"Flasshato" reporter e filologo, dall'Agenzia Ansia

10 feb 2015

Camorra Capitale: Domenico Pagnozzi e "Mafia Capitale"

In corso arresti, perquisizioni e sequestri "preventivi" per circa 10 milioni di euro dei carabinieri in tutt'Italia richiesti dalla DDA, nell'ambito di un'operazione soprannominata "Tulipano": 
dalla Sardegna alla Sicilia, circa 60 persone sono state colpite da un'ordinanza di custodia cautelare per un associazione di stampo mafioso, con base a Roma sudest, accusata di usura, estorsioni, traffico di droga, reati contro la persona, concorrenza illecita esercitata con minacce e violenza, riciclaggio e reinvestimento di fondi "neri" e detenzione irregolare di armi.

CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRADIRE L'ARTICOLO DI REPUBBLICA

 

Il vertice dell'associazione sarebbe il capoclan, originario del comune campano di San Martino Valle Caudina, Domenico Pagnozzi, già detenuto (e dete"noto") al 41 bis per l'omicidio di un altro boss romano, considerato l' "erede" della Banda della Magliana con la sua Banda della Marranella, e che nell'ambiente criminale sarebbe conosciuto come "O' Professore" e "Ice". Come si vede dall'articolo in foto, per quell'evento è stato condannato anche un altro "protagonista" dell'inchiesta di Mafia Capitale, Michele Senese che in quell'occasione voleva "vendicare" l'omicidio di suo fratello.
       Coinvolto sia nell'operazione di oggi che in "Mafia capitale" c'è anche un altro personaggio di estrema destra: Massimiliano Colagrande.
CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE L'ARTICOLO

9 feb 2015

Cerroni e Colari in Russia

Manlio Cerroni, figura centrale della gestione dei rifiuti a livello mondiale, è stato menzionato più volte sulle pagine virtuali venate di rosso pomodoro.
 Analizzando le statistiche del blog sembrava esserci una certa attenzione verso gli articoli riguardanti Cerroni da siti dell'est Europa e dalla Russia... Per questo nel collage in calce al post, utilizzato originariamente in un altro articolo, ci sono dei riferimenti "anarco-capitalisti"....
E infatti è di pochi giorni fa la notizia che gli impianti della COLARI "made by Cerroni" saranno i primi inceneritori, in assoluto, in Russia, come riportano le principali cronache nazionali

6 feb 2015

Ricordi di Mafia capitale: le "emergenze" immigrati e il piano freddo

Le strutture per disagiati e senzatetto sono svariate: molte di queste saranno legittime, altre potrebbero connesse all'orbita del "mondo di mezzo" o comunque "truffaldine". 

Si è parlato infatti di piano freddo  anche nell'ambito di "mafia capitale",

Ricordi di mafia-capitale: droga a Tor Bella Monaca

Nel 2010 durante la mia "fase" di aspirante giornalista realizzai un servizio per un giornale locale, dedicato a quello che era l'ottava municipalità, intitolato "La Fiera dell'est".
Si parlava in generale del variegato mercato della droga di Tor Bella Monaca, che almeno allora sembrava rifornire soprattutto altri spacciatori...
Ripropongo questo servizio di seguito, in quanto menzionava alcuni personaggi ed eventi che, con l'inchiesta sul "mondo di mezzo" di Carminati, meritano di essere analizzati. Si parlava già di Michele Senese, ma anche del figlio Vincenzo,

29 gen 2015

Immobildream: dalle clausole vessatorie ai sogni...

La periferia romana è uno dei luoghi simbolo della giovane e bistrattata Repubblica, e Roberto Carlino è uno di "quei costruttori" che ha dato un contributo determinante per plasmarla... Ancora una volta, dopo la vicenda poco chiara portata a galla dall'autore di questo blog e da quello che era il "WWF Borghesiana", la compagnia Immobildream è al centro di critiche e lamentele di clienti arrabbiati, questa volta perché sanzionata dall'authority della concorenza: avrebbe introdotto delle clausole vessatorie in alcuni contratti, e la società avrebbe "ovviamente" annunciato ricorso...
Per approfondire la vicenda, oltre a dare uno sguardo alle immagini di seguito, si può leggere un post su un procedimento amministrativo simile, terminato con una condanna del Consiglio di Stato per pubblicità ingannevole.




clicca sull'immagine per ingrandire